Kyusho International Italia 2.0 - Kyusho Tribe - Blog - Kyusho International® - Sito Ufficiale Italiano -





Vai ai contenuti

Il programma Salute e Benessere

Kyusho si traduce come "punto vitale" ed è uno studio della condizione umana e la sua fragilità. Sulla base della comprensione antica dell' agopuntura e metodi di massaggio basati sui punti di pressione, ma adattati mediante l'utilizzo della scienza moderna ... il punto fondamentale è che tutti noi ppossiamo facilmente liberare il corpo da dei disturbi comuni.
Kyusho Health & Wellness
Marcello Giannola | 18/1/2015

Il nervo Frenico

Il nervo frenico è il nervo più importante del plesso cervicale. Origina dai nervi spinali C3, C4 e C5.

Il nervo frenico è formato in gran parte da fibre motorie per il diaframma. Inoltre contiene fibre sensitive per il pericardio, la pleura mediastinica e diaframmatica, il peritoneo che ricopre la superficie inferiore del diaframma e la parete posteriore dell'addome
Marcello Giannola | 18/1/2015

Metodi di attacco

I punti di pressione corporale sono le zone più facili per manipolare i sistemi anatomici del corpo. Esistono tre metodi di attacco fondamentali:

Colpi: devono essere eseguiti in maniera penetrante e non superficiale. Inoltre devono penetrare nell'angolo e nella direzione corretti, avanzando lungo il cammino energetico e non con un angolo che lo intercetti (a meno che il vostro obbiettivo non sia quello di arrestare il flusso di energia, nel cui caso l'esecuzione dei colpi deve perseguire tale obbiettivo).
Marcello Giannola | 15/1/2015

Rianimazioni e recupero Energetico

Il punto di partenza nello studio del Kyusho si basa su un aspetto fondamentale: la rianimazione ed il recupero energetico.

Curare è uno degli aspetti più importanti nello studio del Kyusho. Troppo spesso gli artisti marziali incidono eccessivamente sullo Yang o aspetti che provocano lesioni, invece di sviluppare tutti quei concetti che definiscono il Budo.
Marcello Giannola | 15/1/2015

Che cos’è il Kyusho.

Che cos’è il Kyusho.

Il Kyusho non è semplicemente una pressione di determinati punti, piuttosto si tratta di un sistema per debilitare sistematicamente l’avversario attraverso le strutture anatomiche più deboli del corpo, il che può essere inteso come un semplice luogo comune in un acceso dibattito. Tuttavia, gli artisti marziali si sono sempre più convinti della sua Autenticità, del suo Valore e del suo Potenziale.
Attraverso questo sito daremo delle risposte ad alcuni dei quesiti più frequenti, posti durante i seminari dai nuovi praticanti o da persone interessate a quest’Arte.
Kyusho si traduce letteralmente come “Primo Secondo”, che significa che già nel primo secondo del conflitto, il controlloè nelle mani del praticante.Per questo si utilizzano le strutture anatomiche più deboli, causando disfunzioni nel corpo umano. Non si tratta di colpire l’avversario,ma piuttosto di annullare l’aggressore senza causargli nessun tipo di lesione fisica.
Marcello Giannola | 15/1/2015

Come passare l’esame di livello nel Kyusho International ?

l primo consiglio è quello di fare del tuo meglio.
La pulizia della tecnica, il linguaggio del corpo e l’esplosività e la precisione negli attacchi sono elementi che non devono cambiare durante l’esame.
Come certificatori abbiamo alcuni punti di controllo (check points Test ) per vedere se la tecnica è eseguita correttamente.
Se il Certifying Instructor cambia i parametri di un esercizio l’allievo dovrà saper adattarsi
Marcello Giannola | 14/1/2015

L'uso del gomito nel Kyusho

L'uso del gomito alla luce delle conoscenze anatomico strutturali, nell'utilizzo classico delle arti marziali.
Un modo per renderlo più efficace ed efficiente

I Gomiti

" I Gomiti ? Cosa ? Sei Pazzo ? Stai suggerendo di colpire gli obiettivi kyusho con i tuoi gomiti ? " La nostra riposta è “ certamente”.
Cosa sei pazzo?

Puoi usare qualsiasi cosa con la quale hai dimistichezza, Testate, ginocchiate, mani aperte o chiuse… anche le vostre spalle… ma per adesso permettetemi di vedere da vicino la potenza del gomito. Con i corretti adattamenti per renderlo più amichevole con il kyusho (forse non così amichevole) .

Evan Pantazi | 12/1/2015
Kyusho Protection, Health and Energy Development
Torna ai contenuti