Kyusho Silat - Kyusho International® - Sito Ufficiale Italiano -





Vai ai contenuti

Menu principale:

Kyusho Silat

Integrazione del Kyusho
Nella vasta panoramica delle Arti Marziali Indonesiane, conosciute come Pentciak (Penchak o Pentjak) Silat (cfr nota), da oltre 10 anni la nostra ricerca si è concentrata verso quelle a nostro avviso più Combatives, ossia che hanno mantenuto un più forte orientamento al combattimento e una ridotta attenzione all’aspetto stilistico, Jurus o forme.Anche se il significato semantico di Pentciak Silat è  “to fight Artfully”, ossia Combattere con Arte (o in modo artistico), il primo scopo di tale Arte Marziale, specie nell’antichità, era quello della difesa personale o comunque del combattimento puro, spesso contro avversari di maggiori dimensioni dato, che l’Arte è stata forgiata dal Popolo indonesiano per combattere anche contro gli Olandesi (popolo con struttura fisica più imponente).

Fondamentale quindi l’aspetto strategico, l’ottimizzazione dei movimenti e la velocità di esecuzione, lo studio del Kyusho (anche se non conosciuto con questo nome) , che dovevano consentire di sopraffare in pochi istanti anche più avversari.  Con la fine dei conflitti l’aspetto artistico e quello sportivo nella maggior parte dei casi ha preso il sopravvento, anche con il supporto delle maggiori organizzazioni di Silat, l’IPSI Indonesiana e la Persilat Internazionale.

La nostra ricerca è nell’investigare negli aspetti più connessi al combattimento, in un certo senso cercando di tornare indietro alle origini.  Il nostro interesse per il Silat si allaccia anche allo studio dei sistemi di Arnis Filippino (Bade orinted), in quanto sono evidenti le connessioni tra i due stili e come ciascuno dei due possa beneficiare della conoscenza dell’altro.   Infatti anche se il nostro studio del Silat abbraccia il settore delle Armi (golok/macete, karambit in primis) a nostro avviso nelle Filippine il combattimento con le armi  per tradizione socio-culturale è stato sviluppato maggiormente.  E’ però altrettanto vero che come in molte parti delle Filippine si parla di Philipino Silat, l’introduzione nell’Arnis-Eskrima di principi, concetti e tecniche prese dal combattimento disarmato Indonesiano possono apportare grande beneficio anche al combattimento a mani nude Filippino.

Il Silat che studiamo, con il supporto di diversi Maestri internazionali a nostro avviso pur mantenendo un stretto aggancio con la tradizione  è un’efficacissima Arte di difesa personale e di combattimento che integrata dallo studio degli obiettivi anatomicamente più deboli (Kyusho), è confermato dal grande interessamento per tali sistemi anche in ambienti militari e di Law Enforcement (KTCP).
Se vuoi contattarci compila il form qui di seguito ti risponderemo il più presto possibile !

 
Kyusho Protection, Health and Energy Development
Torna ai contenuti | Torna al menu